5-15 novembre Mostra Inbook a Cinisello Balsamo

Presso Il Pertini Centro culturale · piazza Confalonieri 3, Cinisello Balsamo

INBOOK mostra di libri in simboli

“Inbook. Mostra di libri in simboli” è il titolo della mostra in programma presso il Centro Culturale “Il Pertini”  di Cinisello Balsamo, spazio polifunzionale e sede della biblioteca comunale, dal 5 al 15 novembre. Un percorso espositivo pensato per promuovere l’importanza della lettura ad alta voce a partire dall’infanzia e di una comunicazione accessibile per tutti.

L’ascolto di letture ad alta voce è un’esperienza precoce importante per i bambini, che sostiene lo sviluppo emotivo, linguistico e cognitivo. I bambini con disabilità, in modo particolare quelli con bisogni comunicativi complessi, possono trarre enorme beneficio da questa esperienza, ma spesso sono proprio quelli a cui si legge meno e più tardi e per i quali si fatica a trovare libri adatti. Da questo bisogno sono nati dei libri costruiti su misura per i bambini con disabilità, libri che hanno cominciato a circolare spontaneamente e in modo un po’ inaspettato nelle case, nelle scuole dell’infanzia, nelle biblioteche e in molti altri contesti. Col tempo si sono evoluti in inbook, libri tradotti in simboli a partire da libri di letteratura per l’infanzia, nati per rendere la lettura più accessibile e supportare la comprensione linguistica nei bambini con disabilità della comunicazione.

Grazie alla collaborazione tra il progetto L-inc e il Centro Culturale “Il Pertini” è nata l’idea di ospitare un percorso gratuito, composto da 14 pannelli esplicativi  e 30 inbook, per spiegare l’importanza della lettura ad alta voce per tutti i bambini fin dalla più tenera età, la storia degli inbook e l’uso della comunicazione aumentativa e alternativa. Per informazioni sulla mostra, è possibile scrivere a ufficiostampa@laboratoriolinc.it oppure chiamare l’area ragazzi de Il Pertini al n.02/66023552.

Gli inbook sono nati presso il Centro Sovrazonale di Comunicazione Aumentativa di Milano-Verdello da un’esperienza italiana di Comunicazione Aumentativa e alternativa (CAA), quell’area della pratica clinica che cerca di compensare la disabilità temporanea o permanente di persone con bisogni comunicativi complessi. Il Centro Sovrazonale di Comunicazione Aumentativa di Milano e Verdello (CSCA) rappresenta uno dei pochi centri di riferimento pubblici italiani per le attività cliniche in CAA e per la formazione degli operatori e delle famiglie.

http://www.lombardiafacile.regione.lombardia.it/wps/portal/site/Lombardia-Facile/DettaglioEvento/mostra-inbook

ottobre 2018: Mostra Libri per tutti presso Somma Lombardo- Asst Valleolona

In data 19 ottobre 2018 nella Biblioteca di Somma Lombardo la UONPIA dell’ Asst Valleolona ha promosso una giornata formativa interamente dedicata alla CAA e alle esperienze di CAA nel territorio con l’allestimento della MOSTRA INBOOK, volta a far conoscere l’importanza di questo strumento e delle sue applicazioni nella UONPIA, nella scuola e in tutti gli ambienti.
la mattinata ha visto un momento formativo di Introduzione alla CAA aperta alla cittadinanza ed in particolar modo alle figure del mondo scolastico del territorio. Nel pomeriggio la formazione è  proseguita con delle presentazioni  di quanto realizzato nel nido, nelle scuole materne, e superiori del territorio, nella UONPIA locale. 
E’  stata una giornata molto sentita e partecipata, specchio di una realtà attiva, vivace attenta ai bambini con bcc coordinata e supportata dalla UONPIA, presente con una foltissima rappresentanza di operatori, partener del progetto regionale di CAA promosso dal Centro Sovrazonale di CAA.
Presente anche l’amministrazione comunale, è  stata una giornata di scambio e di crescita reciproca nella bella cornice della biblioteca  colorata dalla mostra Inbook.
Nella settimana la UONPIA ha gestito dei laboratori di lettura per bambini delle scuole, con l’afflusso fino a 100 bambini a giornata. 

qui il link dell’intervista : https://www.rete55.it/news/la-magia-delle-parole-perse-e-ritrovate/

13 ottobre 2018 Biblioteca Comunale di Corbetta

Inaugurazione della sezione inbook della biblioteca di Corbetta

Il Comune di Corbetta e la Fondazione per Leggere, organizzano nell’ambito del progetto regionale “Rete biblioteche inbook, l’unione fa la forza”  ed in collaborazione con  “CSCA – Centro Sovrazonale di Comunicazione Aumentativa” di Milano, l’  inaugurazione della sezione inbook della biblioteca comunale di Corbetta” con il seguente programma:

Saluti istituzionali

Inbook, libri in simboli per l’inclusione
Antonio Bianchi – Centro Sovrazonale di Comunicazione Aumentativa

Le buone notizie sugli inbook
 Silvia D’Ambrosio – Rete Biblioteche inbook

Inaugurazione della sezione inbook della Biblioteca di Corbetta

Visita alla mostra inbook “Libri per tutti”

Segue aperitivo

https://catalogo.fondazioneperleggere.it/library/Corbetta/cal/inaugurazione-della-sezione-inbook-della-biblioteca-di-corbetta/

19 maggio 2018: Mostra Inbook a Monticelli D’Ongina

Raccontare storie “in simboli” per chi ha difficoltà a comunicare. È la rivoluzione della Comunicazione Aumentativa Alternativa (CAA), oggetto di un seminario nazionale che si terrà sabato 19 maggio a Monticelli d’OnginaOngina, organizzato dai comuni di Castelvetro Piacentino, Fiorenzuola D’Arda e Monticelli d’Ongina, in collaborazione con il Ceas Intecomunale dell’Area Padana e il Centro Sovranazionale di Comunicazione Aumentativa.

 

Il seminario – destinato a bibliotecari, insegnanti, educatori, genitori e operatori sociosanitari – si svolgerà dalle ore 9.30 alle 16.30. Nell’occasione saranno illustrati i risultati del progetto – finanziato dalla Regione Emilia Romagna e dai comuni di Fiorenzuola d’Arda, Monticelli d’Ongina e Castelvetro Piacentino – che ha portato alla formazione di quattro equipe di traduttori e creatori di “Inbook”, ossia i libri in simboli che possono essere interpretati anche da chi ha problemi a comunicare. In tutto – da settembre a fine aprile e sotto la guida di Antonio Bianchi del Centro Sovrazonale di Comunicazione Aumentativa – sono state formate circa 150 persone più 26 traduttori (educatori, insegnanti, bibliotecari o genitori di ragazzi disabili) in collaborazione con gli Istituti Comprensivi di Fiorenzuola, Monticelli, Cortemaggiore e l’Istituto “Mattei” di Fiorenzuola. I nuovi esperti di CAA stanno ultimando ora la traduzione “in simboli” di 30 volumi da mettere a disposizione delle biblioteche locali e istituti scolastici.

Il convegno sarà anche un momento di confronto tra le varie esperienze di Comunicazione Aumentativa sia nella nostra provincia, sia in altre regioni: in piazza Casali è prevista l’apertura dei lavori da parte della Prof.ssa Silvia Maggiolini, docente del Dipartimento di Pedagogia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Miliano e collaboratore del CeDisMa – Centro Studi e Ricerche sulla Disabilità e la Marginalità; la mattinata proseguirà con le riflessioni delle esperienze territoriali come quella di Bologna della cooperativa Accaparlante, la piacentina Matite Parlanti, la Rete Bibliotecaria Cremonese, il CeDisMa di Milano, il Master CAA dell’Università di Modena e Reggio Emilia; oltre alla presentazione dei lavori e le riflessioni delle quattro equipe di traduzione che in questi mesi si sono dedicati alla scrittura di libri in simboli. Sarà una mattinata che vedrà la presenza sul nostro territorio di esperti da Bologna, Lecco, Cremona e Modena. Ma soprattutto la giornata sarà l’occasione per incontrare la neuropsichiatra Maria Antonella Costantino, una delle massime esperte di Comunicazione Aumentativa e Alternativa: sarà lei a dialogare con gli editori, in particolare Homeless Book, Uovonero, Papero Editore, nella tavola rotonda del pomeriggio al castello Pallavicino Casali, alla ricerca di strategie comuni per la costruzione di libri e storie con la CAA.

L’iniziativa ha il contributo della Regione Emilia-Romagna e il patrocinio di Aib, con la collaborazione della cooperativa sociale Aurora Domus, della Rete Biblioteche Inbook, della libreria Feltrinelli, dell’Avis di Monticelli e del Gruppo Culturale Mostre Onlus di Monticelli d’Ongina.

PROGRAMMA:

DALLE 09.30 ALLE 13.00 – PIAZZA CASALI
• 09.15 – 09.30: Registrazione (presso il punto Biblioteca)
• 09.30 – 10.00: Saluti istituzionali
• 10.00 – 10.20: Silvia Maggiolini: Riflessioni
• 10.20 – 10.50: Scrivere in simboli – le equipe di traduzione di Monticelli d’Ongina e Castelvetro Piacentino si raccontano
• 10.50 – 11.30: Le esperienze territoriali – realtà differenti a confronto interverranno Ass. Matite Parlanti, Cooperativa Accaparlante di Bologna, CeDisMa
• 11.30 – 12.00: Scrivere in simboli – le equipe di traduzione di Fiorenzuola si raccontano
• 12.00 – 12.40: Le esperienze territoriali – realtà differenti a confronto interverranno le Letture di Alice, Rete Bibliotecaria Cremonese, Master CAA-Università di Modena e Reggio Emilia
• 12.40 – 13.00: Domande e dibattito

DALLE 14.00 ALLE 16.30 – CASTELLO PALLAVICINO CASALI
• 14.00 – 14.30: visita guidata musei in CAA*
• 14.30 – 15.00: Maria Antonella Costantino: Costruire libri e storie con la CAA
• 15.00 – 15.15: Il punto di vista delle biblioteche
• 15.15 – 16.15: Scelte editoriali e CAA – differenti modelli a confronto (tavola rotonda e di confronto tra editori a cui partecipano Uovonero Edizioni, Homeless Book Editore, Papero Editore)
• 16.15 – 16.30: Chiusura dei Lavori – Riflessioni sulle possibili prospettive future
*la visita al museo sarà fatta per piccoli gruppi, guida a cura dei ragazzi della Matita Parlante.

 

 

http://www.ilpiacenza.it/eventi/raccontare-storie-in-simboli-per-chi-ha-difficolta-a-comunicare-seminario-a-monticelli.html

18 maggio 2018: Mostra inbook e letture condivise nella giornata di festa del Centro di riabilitazione equestre del Niguarda

Venerdì 18 maggio si è tenuta la Mostra dei Libri, all’interno dell’evento “Bambini e cavalli festa”, una giornata di reparto a porte aperte, organizzata dal Centro di Riabilitazione Equestre “Vittorio di Capua” che dal 1981 è inserito all’interno dell’Ospedale Niguarda, facendo organicamente parte della Struttura Complessa di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza della stessa ASST. Il Centro si occupa prevalentemente di Terapie Assistite con il cavallo e, nel corso degli anni, ha diversificato le sue proposte arricchendole con attività di tipo educativo e ricreativo.

 

 

L’obiettivo della manifestazione era la promozione dell’aggregazione tra famiglie, dell’integrazione sociale e la diffusione di un’immagine positiva dell’ospedale, attraverso il canale della condivisione e della piacevolezza. Il clima di festa è stato realizzato attraverso rappresentazioni equestri, un momento di merenda, musica e laboratori aperti a tutti, dove gli operatori dell’Azienda potevano incontrare i bambini e ragazzi seguiti dalla NPIA e la cittadinanza in senso più ampio, per presentare il Centro di Riabilitazione Equestre e condividere un bel pomeriggio assieme. All’evento hanno partecipato circa 200 persone tra bambini e ragazzi seguiti dalla NPIA, operatori, famiglie e nuovi visitatori.

Il momento della mostra, successivo alla merenda e parallelo ai vari laboratori creativi, ha visto la partecipazione spontanea di bambini interessati alla lettura, di altri che – casualmente, o meno – erano entrati già in contatto con gli inbook, ma anche di semplici curiosi. Bambini e famiglie si sono ritrovati seduti sul prato a leggere tutti assieme in piccoli gruppi, o semplicemente con il proprio bambino seduto tra le loro gambe. Tante domande, richieste di approfondimento, testimonianze che hanno reso il pomeriggio un’esperienza unica di condivisione e reciproco arricchimento.

“I nuovi Inbook dalla biblioteca alla libreria” – 14 Aprile, Biblioteca di Brugherio

Sabato 14 Aprile, presso la Biblioteca Civica di Brugherio, si svolgerà un incontro di presentazione dei libri in simboli e del modello Inbook dedicato a docenti, bibliotecari, terapisti, educatori, editori, librai, genitori, volontari e curiosi.

 

La giornata sarà l’occasione per ripercorrere i passaggi della diffusione degli Inbook e del crescente interesse di biblioteche ed editori per i libri in simboli. Un’opportunità per rilanciare verso nuove prospettive e per contribuire a rispondere al diritto di tutti di leggere e partecipare.

 

 

 

 

 

 

 

 

“I nuovi Inbook dalla biblioteca alla libreria” – 14 Aprile, Biblioteca di Brugherio

Milano, maggio 2014

Chiostri della Società Umanitaria, Milano

L’iniziativa è inserita in
DALLE STANZE DI PSICHE – II,
FESTIVAL PER L’ESPRESSIVITA’ del bambino, dell’adulto e della famiglia, evento clinico-culturale

Promossa da Artelier, in collaborazione con la Società Umanitaria, AmmA, GLP di Varese e l’Associazione Filippo Astori.

Leggi tutto “Milano, maggio 2014”